Diluvio è un tempo fuori dal tempo, un tempo sospeso di festa e di gioco che spezza lo scorrere quotidiano della vita sociale. Il bosco, il prato, la natura sono distanti dai grattacieli, dalla frenesia della civiltà e l’ordinarietà degli impegni.
Un luogo separato dove si può ritrovare l’essenza delle cose e di sé stessi.
Improvvisamente il mondo esterno scompare, i confini si dissolvono e ci ritroviamo connessi nel ritmo di un flusso unico fatto di musica, persone e natura che scorre ovunque ed elettrizza i corpi.

Qui possiamo essere tutto ciò che vogliamo, esplorarci e riscoprirci daccapo.

Ognuno è libero di rinascere grazie alla possibilità di distrarsi, di vestirsi e comportarsi senza paura dei pregiudizi. Non esistono regole, o comunque, ne esistono altre: coesistenza pacifica, condivisione e coesione tra gli esseri umani e l’ambiente.

Partecipando alla magia del flusso, sperimentiamo nuove identità individuali e collettive, nuovi modi di stare insieme e percepire ciò che ci sta attorno.

In una realtà sempre più globale, mutevole e molteplice, Diluvio vuole essere un terreno di scoperta, incrocio, dialogo e mescolanza per provare a diffondere un’idea di umanità creativa e relazionale, empatica e solidale.

Contro ogni forma di discriminazione e oppressione, per l’inclusione, la multiculturalità, i diritti umani, per la difesa del pianeta e di ogni forma vivente.

Perché Diluvio possa esistere anche in un mondo futuro.

diluvio21-240.jpg
diluvio21-217.jpg

Perché Diluvio possa esistere anche in un mondo futuro.